VOTO DEGLI ELETTORI RESIDENTI ALL’ESTERO: POSSIBILITA’ DI VOTO IN ITALIA

I cittadini italiani residenti all’estero (iscritti in AIRE) votano nella città di residenza estera, per corrispondenza.

Coloro che desiderano rientrare in Italia per esercitare il proprio diritto di voto devono comunicare al consolato di competenza tale volontà, compilando il modulo di opzione per il voto in Italia entro il prossimo 8 ottobre 2016 (10° giorno successivo alla pubblicazione del Decreto di indizione del Referendum).

Tale opzione dovrà pervenire all’Ufficio Consolare operante nella circoscrizione di residenza dell’elettore mediante

– consegna a mano

– invio postale o telematico

unitamente a copia fotostatica non autenticata del documento d’identità del sottoscrittore

Entro lo stesso termine (8 ottobre 2016) tale opzione può essere revocata con le medesime modalità.
Qualora l’opzione venga inviata per posta l’elettore ha l’onere di accertarne la ricezione, da parte dell’Ufficio consolare, entro il termine prescritto.

SI RIBADISCE CHE EVENTUALI OPZIONI EFFETTUATE IN OCCASIONE DI PRECEDENTI CONSULTAZIONI POLITICHE O REFERENDARIE NON HANNO PIU’ EFFETTO.

circ_02_prefettura_04-10-2016_all1_modulo_opzione_voto

Ultimi articoli

REFERENDUM 29 MARZO 2020 13 Febbraio 2020

REFERENDUM COSTITUZIONALE DI DOMENICA 29 MARZO 2020 – CONVOCAZIONE DEI COMIZI

Con decreto del Presidente della Repubblica 28 gennaio 2020, sono stati convocati i comizi per il giorno di domenica 29 marzo 2020 per lo svolgimento del seguente REFERENDUM COSTITUZIONALE «Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – Serie generale – n.

torna all'inizio del contenuto